• casa di cura
  • casa di cura
  • casa di cura
  • casa di cura
  • oculistica

CENTRO PER LO STUDIO E LA CURA DELL'IPERTENSIONE ARTERIOSA

casa di cura

 

L'ipertensione arteriosa spesso si accompagna ad alterazioni metaboliche (diabete mellito, aumento della colesterolemia e/o della trigliceridemia, incremento dell'uricemia ecc.) che determinano, durante un periodo di tempo più o meno lungo, profonde modificazioni aterosclerotiche con gravi complicanze d'organo. Tra queste ricordiamo quelle:

 

  • Cerebrali: T.I.A., ictus, declino cognitivo e demenza;
  • Retiniche: trombosi, essudati ed emorragie;
  • Cardiache: dall'ipertrofia del ventricolo sinistro, dalle aritmie (extrasistoli e fibrillazione) e dall'ischemia del miocardio (angina ed infarto) allo scompenso;
  • Renali: progressiva riduzione della funzionalità (insufficienza renale cronica per nefroangiosclerosi) sino al momento dialitico;
  • Arteriose: aneurismi e placche più o meno ostruenti a livello delle carotidi, dell'aorta e delle sue diramazioni e dell'asse iliaco-femorale.
casa di cura

La possibilità di diagnosticare una futura lesione d'organo e/o arteriosa invalidante impone precocemente di migliorare lo stile di vita e successivamente di effettuare un trattamento efficace e preventivo, con l'utilizzo di uno o più farmaci variamente combinati tra loro per numero e dosi. L'assunzione delle moderne sostanze farmacologiche in genere non si accompagna ad importanti effetti collaterali. Questi, qualora si verificassero, risulterebbero lievi e transitori.


Il "Centro per lo studio e la cura dell'Ipertensione Arteriosa" è ubicato nella "Casa di Cura San Domenico". Detto "Centro" si pone all'avanguardia per tali forme morbose, che è opportuno trattate per tutta la vita in maniera scrupolosa seguendo sempre gli studi clinici più accreditati. Così sarà possibile raggiungere buoni risultati ed ottenere nel tempo anche una regressione delle alterazioni d'organo già presenti. Il trattamento sin qui considerato non è tuttavia sufficiente, perché esso deve essere completato da una persistente alleanza diagnostico-terapeutica tra medico e paziente. In questo modo il paziente può "narrare" la propria malattia.


[narrative based medicine] Soltanto l'attenta valutazione di questi elementi può rendere eccellenti i risultati, determinando la stabilizzazione a valori accettabili, sia della pressione arteriosa, sia delle associate ed importanti alterazioni metaboliche.

CASA DI CURA SAN DOMENICO | 5, Piazza Sassari - 00161 Roma (RM) - Italia | P.I. 00495260044 | Tel. +39 06 44230851 | Fax. +39 06 44230813 | info@sandomeniconline.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite