• casa di cura
  • casa di cura
  • casa di cura
  • casa di cura
  • oculistica

CENTRO PER LO STUDIO E LA CURA DELLE MALATTIE RENALI

casa di cura

Il "Centro" si occupa delle malattie del rene, una branca specialistica di area medica e non chirurgica denominata nefrologia. [patologie proprie del rene]

Le malattie renali, sulla base della loro origine, si possono così distinguere:

 

  • Quelle che derivano da patologie dell'organismo che coinvolgono il rene, come ad esempio le glomerulonefriti, alcune forme di calcolosi, l'ipertensione arteriosa, il diabete mellito, le alterazioni dell'assetto lipidico.
  • Quelle che derivano da patologie proprie del rene, come ad esempio i reni policistici, la mancanza congenita o acquisita di un rene, la duplicazione di un uretere.
  • Quelle che derivano da patologie ostruttive delle vie escretrici dell'apparato urinario, come ad esempio l'ipertrofia della prostata, il prolasso della vescica, i tumori dell'utero, la calcolosi, le infezioni.
casa di cura

Tali forme morbose in vario modo determinano nel tempo una vera e propria nuova malattia che è responsabile della progressiva riduzione della funzione renale, cioè il momento terminale di tutte le patologie che colpiscono il rene. La compromissione funzionale altera inevitabilmente il biochimismo dell'organismo, che è conseguenza della grave ritenzione di metaboliti "tossici" non eliminati completamente dal rene. [progressiva riduzione funzione renale] Questa condizione, quando è fortemente compromessa, necessita per la sopravvivenza di un trattamento sostitutivo (dialisi e/o trapianto).


Le patologie più frequenti, dopo il periodo adolescenziale, sono sicuramente l'ipertensione arteriosa ed il diabete mellito, che interessano circa l'80% delle persone che iniziano la dialisi. Queste due forme morbose molte volte si presentono insieme, spesso invece coesistono ad altre alterazioni metaboliche (aumento dell'uricemia, della colesterolemia ecc.), determinando un potenziamento dell'effetto lesivo a livello renale.


Il primo momento per il medico è sicuramente quello della diagnosi, al fine di porre in evidenza le alterazioni di organi ed apparati dell'organismo e la stadiazione della funzionalità renale.


Subito dopo bisogna mettere in atto i moderni protocolli dietetici e terapeutici per rendere meno evolutiva la patologia che avvia il danno renale e nel contempo per trattare l'insufficienza renale.

casa di cura

Il primo momento per il medico è sicuramente quello della diagnosi, al fine di porre in evidenza le alterazioni di organi ed apparati dell'organismo e la stadiazione della funzionalità renale.


Subito dopo bisogna mettere in atto i moderni protocolli dietetici e terapeutici per rendere meno evolutiva la patologia che avvia il danno renale e nel contempo per trattare l'insufficienza renale.


[protocolli dietetici e terapeutici] In questo modo soltanto, cioè seguendo semplici schemi dietetico-nutrizionali ed assumendo più sostanze farmacologiche, è possibile rallentare in modo significativo la progressione del danno renale ed allontanare anche di molti anni il momento dialitico sostitutivo.

CASA DI CURA SAN DOMENICO | 5, Piazza Sassari - 00161 Roma (RM) - Italia | P.I. 00495260044 | Tel. +39 06 44230851 | Fax. +39 06 44230813 | info@sandomeniconline.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite